BIOGRAFIA

CLAUDIO ROTTA LORIA

Claudio ROTTA LORIA nasce a Torino nel gennaio del 1949. Inizia a dipingere bambino con la guida di pittori tradizionali. Dopo il Liceo artistico, frequenta l’Accademia e il Centro Studi Arte-Industria di Novara di Nino Di Salvatore, esponente del MAC. Sedicenne si orienta verso una ‘pittura’ figurativa tridimensionale che valorizza il rapporto spazio-forma e l’interazione tra opera e contesto. 

    

Artista dalle forti valenze ambientali-installative, egli conduce una ricerca che si articola in cicli di opere fra loro collegati e in costante divenire sperimentale, ricerca che mantiene nel tempo il carattere unitario di un progetto totale attraversato da un costante processo di sintesi e dallo sforzo di integrare tra loro i linguaggi dell’arte e della scienza, ispirato ai concetti spaziali di culture “altre” e tale da valorizzare il dinamismo e l’interazione tra pubblico e opera.     

Due sono i poli dialettici intorno ai quali si concentra la sua attività sperimentale: la strutturalità visuale, programmata e cinetica e il valore poetico della geometria, suscitato da minimi di stimolazione percettiva e sensoriale. Le opere che ne derivano si caratterizzano per le costanti implicazioni spaziali e oggettuali, chiave per seguire lo sviluppo di tutto il suo lavoro fino a oggi.