Biografia

Jorrit Tornquist

Jorrit Tornquist è nato a Granz, Austria, il 26 marzo 1938. Nella città natale, nel 1956 si è iscritto all'università frequentando i corsi di biologia, passanduo due anni dopo al Politecnico per studiare architettura. Nel '59 inizia la sua ricerca artistica scientificamente incentrata tutta sul colore, sulle relative modalità di percezione visiva e le possibilità espressive, pure tenendo saldo il dato estetico.

Nel '64 si stabilisce in Italia ottenendo la cittadinanza nel 1992.

I dipinti del suo primo periodo presentavano forme di derivazione geometrica, spesso elaborate con rimandi al suprematismo di Malevic. Fu dopo un un'incursione nell'informale, con opere di rilevante matericità, che la sua ricerca andò assestandosi su approfondite sperimentazioni dei parametri di valutazione dei colori primari (R-G-B), e sull'analisi degli effetti di complementarietà, sia per accostamento sia per sovrapposizione, ottenendo costruzioni geometriche dai contrasti brillanti, elaborate secondo schemi logici, varie ma coerenti.

Le sperimentazioni si arricchirono della componente tridimensionale prima, tramite strutture modulari colorate, poi attraverso uno studio di sintesi tonale, nel quale le variazioni di colore quasi impercettibili trasformano il colore in un generatore di luce. 

L'utilizzo di materiali e della loro differente rifrazione, la capacità plastica della tela e i giochi luce ombra, unitamente all'indagine psico-emotiva dell'insieme dell'opera hanno caratterizzato l'ultimo periodo produttivo dell'artista.